logo e titolo www.uniroma3.it Intranet WebMaster
LE INFORMAZIONI PRESENTI IN QUESTO SITO NON SONO AGGIORNATE DA SETTEMBRE 2014
I nuovi siti sono :
Dipartimento di Matematica e Fisica
Dipartimento di Scienze
Home Informazioni Ricerca Didattica Dottorato


Prof. Giovanni Stefani

Struttura: Dip. Scienze
Ruolo: Professore Ordinario
SSD: FIS01
Mansione:
Mansioni Esterne:
Gruppi di Ricerca: Superfici ed interfacce;
Corsi del CD: Fisica delle Superfici ed Interfacce, Strumentazione Ottica (parte A + B), Elementi di Fisica dei Materiali, Metodi sperimentali di Struttura della Materia
Orario Ricevimento lun e mer 11:00 - 12:00
Email: stefani|At| fis.uniroma3.it
Home Page->
Telefono: (+39) 065733 7222
Fax: (+39) 0657337102
Cellulare Aziend.: 82157
Edificio: Via della Vasca Navale 84
Piano: T
Stanza: 144


Curriculum

Giovanni Stefani e’ professore ordinario di Fisica Sperimentale presso il il Dipartimento di Fisica di Roma Tre dove coordina il gruppo di ricerca “superfici ed interfacce” e tiene gli insegnamenti di: Fisica delle Superfici ed Interfacce, Metodi sperimentali della Struttura della Materia, Elementi di Fisica dei Materiali. E’ coordinatore del corso di laurea in Ottica e Optometria ed è componete della: Commissione Didattica, Commissione Programmazione Facoltà, Giunta di Dipartimento.

Le sue conoscenze ed il suo settore primario di ricerca riguardano le proprieta’ elettroniche di sistemi correlati, che egli esplora in particolare applicando varie spettroscopie elettroniche di coincidenza.
Assieme ai suoi collaboratori, Stefani ha contribuito largamente allo sviluppo di tecniche spettroscopiche nuove ed originali, quali la spettroscopia elettronica (e,2e), la (,2e) e la Spettroscopia di Coincidenza Fotoelettrone- elettrone Auger risolta rispetto alle distribuzioni angolari degli elettroni.
In tutti i casi le proprietà “few-body” della materia sono state oggetto di una indagine approfondita sotto due aspetti. Da un lato gli esperimenti realizzati hanno contribuito ad esaminare a fondo e dettagliatamente validita’ e limiti dei correnti modelli teorici che trattano l’interazione della radiazione elettromagnetica e degli elettroni con la materia. Dall’altro le stesse spettroscopie utilizzate sono state in grado di mettere in luce il comportamento correlato delle coppie di elettroni in vari stati di aggregazione della materia.
Inizialmente l’attivita’ scientifica di Stefani ha riguardato sistemi atomici e molecolari, successivamente il suo interesse si e’ allargato ed ha incluso la struttura elettronica di superfici pulite di metalli e di strati superficiali, contribuendo cosi’ al rafforzamento delle connessioni che si possono stendere fra fisica atomica e fisica dello stato solido.
La sua attivita’ e’ andata sempre collocandosi in regioni di frontiera, al limite di cio’ che era tecnologicamente ottenibile. Un esempio e’ lo sviluppo di spettrometri per elettroni di concezione originale che inizialmente installati su due diverse linee di luce della sorgente di radiazione di sincrotrone ELETTRA per esperimenti specifici, a tutt’oggi vi trovano una applicazione piu’ generale.
Giovanni Stefani e’ stato largamente e ripetutamente coinvolto in collaborazioni scientifiche nazionali ed internazionali facenti capo a numerosi progetti finanziati dalla NATO, UE, MIUR, INFM, Sincrotrone Trieste, nonché in progetti con imprese. E’ stato inoltre responsabile di un network della Comunita’ Europea dal titolo “Coincidence Spectroscopies”.

Carriera professionale:

- ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche 1974 – 1978
- post-doc a JILA (Joint Institute for Laboratory Astrophysics), University of Colorado prima e poi all’Universita’ del Maryland (College Park) 1979-1980
- ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, responsabile di gruppo di ricerca 1981-1987
- professore associato presso l’Universita’ di Camerino, 1988-1991
- professore associato presso l’Universita’ Roma “La Sapienza”, 1991-1993
- professore associato presso l’Universita’ Roma Tre, 1993-1999
- professore ordinario presso l’Universita’ Roma Tre dall’anno 2000
- Fellow della American Physical Society

Nel corso di questi anni e per periodi piu’ brevi, Stefani è stato “Visiting Researcher/Professor” presso Universita’ di Bielefeld, University College London, Universita’ di Paris Sud ad Orsay, School of Physical Sciences at Flinders University ad Adelaide, Institute of Nuclear Physics della Moscow University.

Fra gli incarichi ricoperti ci sono:

- presidente e membro del Consiglio di Amministrazione del “Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze della Materia - CNISM”
- presidente della “Societa’ Italiana Luce di Sincrotrone – SILS”
- presidente della Commissione per l’Utilizzo della Radiazione di Sincrotrone di INFM (Istituto Nazionale di Fisica della Materia)
- presidente della Commissione Utenti di Elettra (Sorgente di Radiazione di Sincrotrone Trieste)
- segretario della Sezione “Atomic and Electronic Collisions” della Divisione Atomica e Molecolare della European Physical Society – EPS
- Coordinatore nazionale del PRIN 2005 “Studio di sistemi ad alta correlazione e bassa dimensionalita' con spettroscopie elettroniche di coincidenza: una nuova generazione di metodi sperimentali e teorici”
- Coordinatore della serie di conferenze “Electron Correlation in Single and Double Photoionization Processes”, in ambito di un precedente programma quadro della Comunita’ Europea
- Coordinatore del Network Europeo “Ionization and Coincidence Spectroscopies” (Human Capital and Mobility)

Ha pubblicato oltre centotrenta di lavori su riviste scientifiche.
Ha tenuto oltre quaranta conferenze su invito in convegni nazionali ed internazionali ed organizzato numerosi convegni e workshop sia a livello nazionale che internazionale.

Ultimo aggiornamento della scheda:2015-01-21

 cercadipartimento.php Last updated March 21 2016 12:57:33.

Università Degli Studi Roma Tre, via della Vasca Navale 84, 00146 Roma